Valorizzazione del distretto UNESCO piemontese

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Unione Europea
Stato
Aperto
Oggetto del bando
Finanziamento rivolto ad enti locali ed enti pubblici finalizzato alla valorizzazione del distretto UNESCO piemontese
Domande dal
Scadenza
Temi
Cultura
Rivolto a
Enti pubblici
Risorse
FESR

Procedura

Bando a sportello

Il presente bando dispone le modalità di ammissione a finanziamento di interventi di valorizzazione dei beni culturali presenti nei Comuni del territorio regionale che rientrano in un riconoscimento UNESCO (siti iscritti nella lista del patrimonio mondiale, elementi iscritti nella lista rappresentativa del patrimonio immateriale, riserve della biosfera, geoparchi, città creative) tramite una procedura a sportello.

Gli interventi ammissibili consistono nel recupero, nel restauro, nella ristrutturazione e nella rifunzionalizzazione e valorizzazione di beni culturali (come definiti all’art. 2 co. 2 del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42).

Enti Locali / Enti Pubblici

Tali soggetti, sin dal momento della presentazione della domanda di contributo, devono disporre per un periodo di almeno 10 anni della proprietà o della disponibilità dei beni culturali oggetto degli interventi di valorizzazione, proposti per l’ammissione a finanziamento, da comprovare tramite atto di proprietà, atto di conferimento del bene o analoga documentazione probatoria.

Euro 5.071.124,57 a valere sull’Asse V, Azione V.6c.7.1 - POR FESR 2014-2020

Le domande dovranno essere compilate ed inviate telematicamente tramite il sistema FINDOM - Finanziamento Domande, accedendo al link: http://www.sistemapiemonte.it/

Ciascun beneficiario deve trasmettere il file di testo in formato pdf della domanda inviata telematicamente e messo a disposizione dal sistema, a conclusione della compilazione online, procedendo all’upload del documento (previa apposizione sul modulo di domanda della firma digitale da parte del legale rappresentante o del soggetto delegato con poteri di firma, che risulti essere una figura interna all’ente) e degli allegati e dichiarazioni necessari, come successivamente elencati.

È possibile caricare a sistema tutti gli allegati necessari in numero illimitato, con peso unitario non superiore a 5 megabyte.

Qualora la dimensione dei singoli allegati alla domanda di finanziamento sia superiore a 5 MB, questi dovranno essere trasmessi entro 5 giorni con una delle seguenti modalità:

  • fino a 50 MB, inviando una PEC al Settore Sviluppo Sostenibile e qualificazione del Sistema Produttivo del territorio all’indirizzo: riqualificazioneterritorio@cert.regione.piemonte.it; la trasmissione della PEC deve essere preannunciata con una e-mail all’indirizzo qualificazionesviluppo@regione.piemonte.it;
  • nel caso tale modalità non fosse possibile, l’intero progetto definitivo comprensivo di tutti gli allegati, denominati come indicato nella domanda, devono essere trasmessi tramite WeTransfer (https://wetransfer.com/) . La lettera di trasmissione indicante la denominazione dei files costituenti gli allegati progettuali e riportante il link da cui è possibile scaricare la documentazione tramite We transfer deve essere trasmessa entro 5 giorni all’indirizzo Pec: riqualificazioneterritorio@cert.regione.piemonte.it

Per ricevere informazioni e chiarimenti è possibile scrivere all’indirizzo e-mail: qualificazionesviluppo@regione.piemonte.it, indicando nell’oggetto: “Informazioni sul bando per la valorizzazione del distretto UNESCO piemontese”

BANDO
Documento PDF - 1.05 MB
FORMAT ELEMENTI QUALIFICANTI
Documento Word - 129.85 KB
FORMAT CHECK LIST ENTRATE NETTE
Documento Word - 156.62 KB
TUTORIAL PROCEDURA ON LINE
Documento PDF - 1.94 MB
FAC SIMILE MODULO DOMANDA
Documento PDF - 229.93 KB