Progetti per la realizzazione, il rafforzamento e l'ampliamento delle Infrastrutture di Ricerca pubbliche: edizione 2021

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Aperto
Oggetto del bando
Piano Riparti Piemonte - Azione n. 173 – INFRA-P realizzazione, rafforzamento e ampliamento Infrastrutture di ricerca pubbliche
INFRA-P2 - Contributi alla spesa a favore di investimenti per il potenziamento di laboratori di prova ed infrastrutture di ricerca già esistenti nella disponibilità di organismi di ricerca pubblici e progetti di ricerca e sviluppo finalizzati al contrasto della pandemia Covid-19
Domande dal
Scadenza
Temi
Sviluppo
Rivolto a
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Risorse
Risorse statali

Procedura

Avviso di procedura presso Finpiemonte

Il bando sostiene progetti di potenziamento di laboratori di prova ed infrastrutture di ricerca promossi da organismi di ricerca pubblici e progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale promossi da organismi di ricerca, anche in collaborazione con enti/soggetti con ruolo riconosciuto nell’ambito del sistema sanitario regionale e con imprese, finalizzati a individuare soluzioni/tecnologie innovative e di rapida applicazione a contrasto della pandemia Covid-19.

E’ prevista l’attivazione di 2 linee di intervento:

- Linea A - potenziamento di laboratori di prova e infrastrutture di ricerca già esistenti nella disponibilità di organismi di ricerca pubblici, riservata al sostegno agli investimenti in attrezzature/impianti/tecnologie funzionali ad attività di sviluppo e prova di prodotti/soluzioni/tecnologie per affrontare l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19;

- Linea B – progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, riservata a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in materia di Covid-19 che dimostrino la concreta capacità di risultare industrializzabili e commercializzabili entro un tempo breve dalla loro conclusione, in risposta all’attuale fase emergenziale. I progetti dovranno caratterizzarsi per una prevalenza di attività di sviluppo sperimentale (>50% dei costi ammissibili complessivi).

Per entrambe le linee, le progettualità dovranno riguardare uno o più dei seguenti ambiti:

- dispositivi e protocolli per prevenire focolai epidemici trai pazienti e tra gli operatori sanitari inclusi i test di conformità e certificazioni di dispositivi medici e di protezione individuale;
- tecnologie e strumenti per diagnostiche rapide da sottoporre a validazione;
- farmaci e terapie innovative (fino alle fasi di sperimentazioni cliniche – fasi I-IV);
- modelli organizzativi e per una gestione innovativa e più efficiente dell’organizzazione dei servizi di clinica e cura;
- sistemi informatici/tecnologie per la gestione, la cura e il monitoraggio in modo innovativo ed efficiente delle persone, siano esse in ospedale, a domicilio, sui luoghi di lavoro o di istruzione che negli ambienti di socialità diffusa.

Il sostegno avviene mediante la concessione di un contributo alla spesa, fino ad un massimo del 75% dei costi ammissibili relativamente alla Linea A e fino a un massimo dell’80% dei costi ammissibili relativamente alla Linea B. 
I progetti, per entrambe le linee di intervento, dovranno rispettare le seguenti soglie dimensionali di costo totale dell’investimento ammesso: importo minimo 300.000,00 euro e importo massimo 1.000.000,00 euro (riferito all’intera compagine). 

I progetti dovranno essere completati:
- Linea A: entro 6 mesi decorrenti dalla data di concessione dell’agevolazione da parte di Finpiemonte
- Linea B: entro 18 mesi a partire dalla data di concessione dell’agevolazione da parte di Finpiemonte

Linea A – Organismi di ricerca pubblici, anche in forma aggregata, che dimostrino una stretta coerenza o connessione con gli interventi intrapresi dal sistema sanitario regionale e che siano compresi nell’elenco delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato individuate ai sensi dell’art. 1, c. 3 della legge n. 196/2009 (Legge di contabilità e di finanza pubblica), con sede legale o unità locale destinataria dell’intervento sul territorio della Regione Piemonte.

Linea B – Organismi di ricerca pubblici di cui alla Linea A, con l’eventuale possibilità di aggregare in forma collaborativa Aziende Sanitarie Locali, Aziende Ospedaliere e altri enti/soggetti pubblici/privati deputati all’erogazione di servizi sanitari di clinica e cura con ruolo riconosciuto nell’ambito del sistema sanitario regionale, Imprese.

La dotazione finanziaria complessiva è di Euro 10.000.000,00 a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020.

Contributo a fondo perduto fino al 75% delle spese ammissibili per la Linea A e fino a 80% delle spese ammissibili per la linea B. Importi minimi e massimi di spesa: € 300.000 / € 1.000.000.

Per la presentazione delle domande è necessario accedere al link:
http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive…

A1907A - Sistema universitario, diritto allo studio, ricerca e innovazione

Informazioni e chiarimenti sui contenuti dello strumento e sulle modalità di presentazione delle domande potranno essere richiesti a Finpiemonte tramite il form presente all’indirizzo www.finpiemonte.it/urp oppure chiamando il numero 011/57.17.777 dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 12:00