Bando efficienza energetica illuminazione pubblica

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Unione Europea
Stato
Scaduto
Oggetto del bando
Bando per la riduzione dei consumi energetici e adozione di soluzioni tecnologiche innovative sulle reti di illuminazione pubblica dei Comuni piemontesi
Domande dal
Scadenza
Temi
Sviluppo
Rivolto a
Enti pubblici
Risorse
FESR

Procedura

Bando a sportello

Il 6 maggio è stata pubblicata l’edizione 2021 del Bando per la riduzione dei consumi energetici e adozione di soluzioni tecnologiche innovative sulle reti di illuminazione pubblica dei Comuni piemontesi.

Oltre alla riqualificazione delle reti di proprietà dei proponenti sono ammessi interventi integrati che permettono di realizzare servizi smart come sistemi per il controllo del traffico, videosorveglianza, monitoraggio delle condizioni meteorologiche o dell’inquinamento e servizi per la connessione wifi.

L’attuale stanziamento di risorse POR FESR 2014-2020 è pari a 8,7 milioni di euro.  A breve la dotazione potrà essere incrementata con ulteriori economie derivanti da altre misure del POR FESR.

Gli Enti locali, in forma singola o aggregata, potranno presentare domanda a partire dal 27 maggio alle ore 9,00  mediante l’utilizzo di una piattaforma dedicata, secondo le indicazioni contenute nel bando. Sono esclusi i Comuni capoluogo di provincia che possono ricomprendere interventi di efficientamento delle proprie reti di illuminazione pubblica all’interno delle Strategie Urbane.

Rispetto alla edizione del 2018 il nuovo bando non contiene modifiche sostanziali. Per consentire la certificazione delle spese sul POR 2014-2020, ormai in fase di chiusura, i beneficiari avranno un anno a disposizione per ultimare i lavori dalla data di concessione.

Grazie al bando sarà così possibile utilizzare al 100% le risorse dedicate agli interventi di riduzione del fabbisogno energetico sul  patrimonio degli enti pubblici.

La percentuale di contribuzione è pari all’80% ed è previsto un anticipo del 50% del contributo. Il contributo massimo concedibile sarà pari a 400.000 euro.

Gli Enti beneficiari dovranno garantire un risparmio di energia minimo pari al 40% rispetto ai consumi ante intervento. Risultati molto significativi possono dunque essere facilmente raggiunti se si considera che il risparmio medio per intervento, in occasione dell’edizione 2018 del bando, è comunque risultato superiore al 50%.

Chiarimenti

I Comuni piemontesi, in forma singola o aggregata, ad eccezione dei Comuni capoluogo di Provincia.

Le Unioni di Comuni della Regione Piemonte.

 

8,7 milioni di Euro.

La percentuale di contribuzione è pari all’80% ed è previsto un anticipo del 50% del contributo. Il contributo massimo concedibile sarà pari a 400.000 euro.

A partire dalle ore 9:00 del giorno 27.05.2021 i soggetti proponenti devono presentare la domanda inviandola telematicamente attraverso la piattaforma “FINanziamenti DOMande” accessibile al seguente LINK

Eventuali informazioni potranno essere richieste al seguente indirizzo di posta elettronica: settore.sviluppoenergetico@regione.piemonte.it