Sostegno a progetti dei Comuni piemontesi per realizzare parchi gioco diffusi per minori e famiglie

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Aperto
Oggetto del bando
Finanziamenti destinati al sostegno di progetti per la realizzazione di parchi gioco diffusi per i minori e le famiglie da parte dei Comuni del territorio regionale piemontese.
Domande dal
Scadenza
Temi
Diritti
Politiche sociali
Rivolto a
Enti pubblici
Risorse
Risorse regionali

Procedura

Bando

L’intervento, definito con D.G.R. n.1-3781 del 17 settembre 2021, prevede a valere sul bilancio regionale il bando per l’accesso ai finanziamenti destinati al sostegno di progetti per la realizzazione di parchi gioco diffusi per i minori e le famiglie da parte dei Comuni del territorio regionale piemontese.

Per la valutazione delle istanze relative a quest’ultima sezione di finanziamenti, sarà costituito da parte della Direzione competente uno specifico nucleo di valutazione.

Le attività e gli interventi previsti dai progetti che saranno oggetto di finanziamento potranno realizzarsi sino al 31 ottobre 2022; le spese ammissibili risultano quelle effettuate a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando. I soggetti beneficiari del finanziamento dovranno presentare la rendicontazione attestante le spese sostenute e gli interventi realizzati entro il 30 novembre 2022.

 

Possono presentare istanza di contributo i Comuni singoli o associati nelle forma previste dalla legge.

250.000,00 euro complessivi

Le domande di contributo devono essere inoltrate:

- entro le ore 12 del del 9 novembre 2021 indicando nell’oggetto “DGR n. 1-3781 del 17.9.2021 - finanziamenti destinati ai Comuni piemontesi, singoli o associati, per la realizzazione di parchi gioco diffusi per i minori e le famiglie da parte dei Comuni del territorio regionale” unicamente all'indirizzo pec di Settore: famigliaediritti@cert.regione.piemonte.it

nei limiti dei requisiti di ricevibilità dei messaggi indirizzati alle caselle di PEC delle Direzioni regionali.

Le domande di contributo dovranno essere corredate, a pena di inammissibilità, della seguente documentazione:

  • istanza di contributo, redatta unicamente sul modello di cui all’allegato 2, unitamente alla descrizione sintetica dell’intervento/progetto che si intende realizzare di cui alla Sezione 2 ed al quadro Economico di spesa di cui alla sezione 3 dell’allegato 2;

  • copia del documento di identità in corso di validità del legale rappresentante del Comune richiedente o del Comune capofila del progetto;

  • copie degli eventuali atti di intesa e/o accordi di collaborazione specificatamente promossi per la progettazione e l’attuazione del progetto,

  • informativa in materia di privacy, di cui all’allegato 3) anch’essa compilata e firmata dal legale rappresentante del soggetto proponente.

Non verranno ammesse alla fase istruttoria istanze non sottoscritte, in quanto viziate di nullità.

 

Settore Politiche per i bambini, le famiglie, minori e giovani, sostegno alle situazioni di fragilità sociale

Direzione Sanità e Welfare

A. Barbara Bisset

adrianabarbara.bisset@regione.piemonte.it

011/432 3173