PSR 2014-22, Op. 11.1.1 Conversione agli impegni dell’agricoltura biologica

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Unione Europea
Stato
Scaduto
Domande dal
Scadenza
Temi
Agricoltura
Rivolto a
Imprese e liberi professionisti
Risorse
FEASR/PSR

Procedura

Bando

L’operazione sostiene un insieme di pratiche agricole con il più elevato livello di sostenibilità ambientale, in quanto esse contribuiscono: a tutelare l’ambiente e il clima, a conservare la fertilità dei suoli, a migliorare il livello di biodiversità e a fornire criteri rigorosi in materia di benessere degli animali. Il pagamento per ettaro di superficie del territorio regionale è determinato per compensare i maggiori costi e i minori ricavi dovuti all’adozione delle pratiche dell’agricoltura biologica in relazione alle diverse tipologie di colture.

Nel bando sono specificate le colture non ammesse e i costi non ammessi, quali ad es. i costi di certificazione al sistema biologico.

PROROGA

Con D.D. n. 390 del 16/05/2022 vengono prorogate al 15 giugno 2022 le domande di sostegno; 30 giugno 2022 le domande di modifica; 11 luglio 2022 le domande in ritardo con applicazione di penalità.

Agricoltori o associazioni di agricoltori che rispondono a 3 requisiti: 1) essere in attività, 2) praticare l’agricoltura biologica, come definita dal Reg. (UE) 2018/848 con assoggettamento al controllo di un organismo riconosciuto di certificazione biologica; 3) aver eseguito l’introduzione al sistema di produzione biologica da un periodo inferiore o pari a 3 anni per aziende specializzate in colture permanenti o miste o per un periodo inferiore o pari a 2 anni nel caso di aziende classificate secondo un orientamento tecnico economico diverso dai precedenti.

Le domande di sostegno ammissibili saranno ordinate in graduatoria e selezionate in base ai punteggi derivanti dai criteri di priorità sottoposti alla consultazione del Comitato di sorveglianza del PSR.

NOTA SCADENZA

  • 16 maggio 2022 per le domande di sostegno;
  • 31 maggio 2022 per le domande di modifica;
  • 10 giugno 2022 per le domande in ritardo con applicazione di penalità.

In totale 2.742.940 di euro di spesa pubblica totale, nell’arco dei tre anni di impegno, di cui circa 468.055 euro a carico del bilancio regionale. L’importo minimo per l’ammissibilità della domanda di sostegno ammonta a 250 euro.

Presentazione informatica dal 31.03.2022.

Presentazione consentita solo attraverso il sistema informativo della Regione Piemonte eseguita dai Centri di assistenza agricola alla compilazione o in proprio dagli agricoltori dopo registrazione sul portale Sistemapiemonte.

Direzione Agricoltura e cibo

Settore Programmazione e coordinamento sviluppo rurale e agricoltura sostenibile

Maria Rosaria Romano 011/432.2713 e Flavia Domenighini 011/432.3091

D.D. n. 240 del 28/03/2022 - Bando
Documento PDF - 805.62 KB
D.D. n. 390 del 16/05/2022 - Proroga
Documento PDF - 214.23 KB