PSR 2014-2020, Op. 4.1.1 Miglioramento di rendimento e sostenibilita' delle aziende agricole. Bando 2020

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Unione Europea
Stato
Esito
Oggetto del bando
DGR n. 15-1754 del 28.07.2020 - Operazione 4.1.1 "Miglioramento del rendimento globale e della sostenibilita' delle aziende agricole" (Interventi a seguito dell'emergenza pandemica COVID 19). Bando 2020.
Domande dal
Scadenza
Temi
Agricoltura
Rivolto a
Imprese e liberi professionisti
Risorse
FEASR/PSR

Procedura

Bando

Data la grave crisi economica generalizzata che ha investito anche il settore agroalimentare a seguito dell'epidemia di Coronavirus, col presente bando si adottano specifici criteri di selezione per la formazione delle graduatorie delle domande e specifiche disposizioni, finalizzati a focalizzare l’intervento del bando sulle azioni / investimenti che meglio possono permettere alle aziende agricole di mitigare le conseguenze dell’impatto della epidemia (quali quelle finalizzate allo stoccaggio, alla trasformazione, alla vendita diretta e alla consegna a domicilio dei prodotti).

Il contributo è pari al 40% della spesa ammessa; la spesa richiesta minima ammissibile per le domande di sostegno è di euro 20.000,00; la spesa richiesta massima ammissibile per le domande di sostegno è di euro 100.000,00.

AGGIORNAMENTI

  • Sono recentemente pervenute alcune richieste di chiarimenti, in merito all’ammissibilità al bando in oggetto di alcune tipologie di investimenti. Si provvede quindi a fornire alcuni elementi di chiarimento tramite il documento datato 12/08/2020 presente nella sezione "altri allegati".
  • Con D.D. n. 374 del 03/07/2020 è stata approvatazione della proroga per la presentazione della documentazione integrativa per le istruttorie dei bandi anni 2019 e 2020 (vedere sezione "Testo procedura")
  • Con D.D. n. 980 del 29/12/2020 sono emanate disposizioni in merito all’annullamento delle fatture a seguito dell’intesa sancita in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 5 novembre 2020 relativamente all’Addendum alle “Linee guida sull’ammissibilità delle spese relative allo Sviluppo rurale 2014-2020” che prevede che non siano ammissibili al sostegno dello Sviluppo rurale 2014-2020 le fatture emesse dal 1° gennaio 2021 prive di CUP (Codice Unico di Progetto) o di indicazione equipollente (vedere sezione "Testo procedura").
  • Con D.D. n. 980 del 29/12/2020 sono emanate disposizioni in merito alla cumulabilità del credito d’imposta previsto dalla Legge 160/2019 (Legge di Bilancio 2020) con il sostegno del PSR (vedere sezione "Testo procedura").

Imprenditori agricoli professionali (che inoltre risultino “agricoltori attivi” in base ai dati del fascicolo aziendale), sia persone fisiche che persone giuridiche (società di persone o capitali, società cooperative) titolari di azienda agricola singola. È necessario il possesso di partita IVA riferita al settore dell’agricoltura e, salvo che per le aziende rientranti nei limiti di esenzione ai sensi della normativa di settore, l’iscrizione al Registro delle imprese presso la Cciaa. La produzione deve essere compresa nell’allegato I del Trattato dell’ Unione Europea.

€ 2.000.000,00

Tramite SIAP

Direzione Regionale Agricoltura

Settore Strutture delle imprese agricole ed agroindustriali ed energia rinnovabile

Massimo Clerico 011.4324100

Claudio Barroero 011.4324341

Chiarimenti Bando 2020
Documento PDF - 69.57 KB