Progetto RI-ESCO: selezione di soggetti privati del terzo settore per la co-progettazione di interventi

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Aperto
Oggetto del bando
DGR n. 3-389 del 18/10/2019. Approvazione Avviso pubblico per la selezione di soggetti privati del terzo settore in qualità di partner per la co-progettazione degli interventi previsti nel progetto: "RI-ESCO" finanziato da Cassa delle Ammende in attuazione dell'Accordo stipulato con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome il 26/7/2018 per la promozione di una programmazione condivisa per interventi a favore delle persone in esecuzione penale.
Domande dal
Scadenza
Temi
Politiche sociali
Rivolto a
Terzo settore
Risorse
Risorse statali

Procedura

Selezione di partner e di progetti

Il presente Avviso intende selezionare soggetti del terzo settore ai sensi del Dlgs. 117/17, che intendano proporre la propria migliore proposta progettuale, sia in termini economici sia in termini tecnici e qualitativi, al fine di coprogettare l'intervento approvato e finanziato da Cassa delle Ammende denominato "RI-ESCO".

Importante

A causa delle restrizioni imposte dall'emergenza Coronavirus, è disposta la proroga  della scadenza del presente Avviso  alle ore 12,00 del 25/05/2020.

Rettifiche

Proroga scadenza
Documento PDF - 29.96 KB

Chiarimenti

FAQ aggiornate al 26 marzo 2020
Documento PDF - 66.85 KB

 Possono partecipare

  • le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, le imprese sociali,  e le cooperative sociali, iscritte da almeno un anno alla data di scadenza del presente avviso ai Registri Regionali di riferimento, che abbiano maturato un'esperienza nell'ambito delle attività di cui al presente Avviso di almeno due anni;
  • gli Enti riconosciuti delle confessioni religiose con cui lo Stato ha stipulato Patti Accordi o Intese e che abbiano altresì maturato un'esperienza nell'ambito delle attività di cui al presente Avviso di almeno due anni.

 E' ammessa la partecipazione al presente Avviso in forma singola o in forma associata mediante raggruppamenti temporanei di scopo (ATS) costituendi o costituiti.

I soggetti siano essi  singoli o componenti del ragguppamento devono avere almeno una sede operativa in Piemonte.    

Il cofinanziamento regionale obbligatorio si realizzerà attraverso la valorizzazione di fondi del POR FSE 2014/2020, già impegnati in azioni specifiche sul target progettuale e gestite dal Settore Lavoro della Direzione Istruzione formazione lavoro , ad esempio Sportello Lavoro Carcere, Buono Servizi Lavoro per Persone Svantaggiate, Cantieri di lavoro per soggetti detenuti promossi da Enti locali.  

Le risorse destinate al finanziamento delle attività progettuali definite in fase di coprogettazione erogabili dalla Regione Piemonte sono pari a complessivi 700.000,00 Euro.     

Pena l’inammissibilità della proposta, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata:

famigliaediritti@cert.regione.piemonte.it     

Direzione Sanità e Welfare

Settore Politiche per i bambini, le famiglie, minori e giovani, sostegno alle situazioni di fragilità sociale.    

Dott.ssa Monica Vietti

Settore Politiche per i bambini, le famiglie, minori e giovani, sostegno alle situazioni di fragilità sociale

011 4323825

monica.vietti@regione.piemonte.it

AVVISO_3.pdf
Documento PDF - 1.88 MB
ALLEGATO 4 - ISTANZA.doc
Documento Word - 57.5 KB
ALLEGATO 5 - INFORMATIVA PRIVACY.pdf
Documento PDF - 67.24 KB
ALLEGATO 6 PROPOSTA PROGETTUALE.doc
Documento Word - 46 KB
ALLEGATO 7 PIANO DEI COSTI.doc
Documento Word - 35.5 KB