Finanziamenti per realizzare ulteriori soluzioni per l’accoglienza di donne vittime di violenza, sole, con o senza figli e figlie

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Scaduto
Domande dal
Scadenza
Temi
Diritti
Rivolto a
Enti pubblici
Terzo settore
Risorse
Risorse statali

Procedura

Bando

L’intervento, attraverso l’accesso a finanziamenti disposti dal Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri (DPCM 9.11.2018) prevede la realizzazione di soluzioni per l’accoglienza di donne vittime di violenza sole o con figli e figlie.

Il termine entro il quale presentare le istanze secondo le modalità indicate negli allegati 1), 2) 3) e 4) del bando è fissato per il 10 settembre 2019.

Per la valutazione delle istanze sarà costituito da parte della Direzione competente uno specifico nucleo di valutazione.

Le attività e gli interventi che saranno oggetto di finanziamento potranno realizzarsi  sino al 15.10.2020 purché le spese ammissibili siano state effettuate a partire dal 7.6.2019 (giorno successivo alla data di pubblicazione del bando).

I soggetti beneficiari del finanziamento dovranno presentare la rendicontazione  attestante le spese sostenute e gli interventi realizzati entro il 15.11.2020.

a) Comuni e/o soggetti gestori delle funzioni socio-assistenziali di cui alla legge regionale 8 gennaio 2004, n. 1 (Norme per la realizzazione del sistema regionale integrato di interventi e servizi sociali e riordino della legislazione di riferimento).

b) Associazioni e organizzazioni operanti nel settore del sostegno ed aiuto alle donne vittime violenza, in possesso dei requisiti di cui alla l.r. 4/2016, del dpgr n.10/r del  7.11.2016  e dell’intesa cu n. 146 del 2014.

c) soggetti di cui alle lettere a) e b) di concerto, di intesa o in forma consorziata.

I progetti devono essere collegati a Centri Antiviolenza e Case Rifugio già esistenti e iscritti all’Albo regionale (o che abbiano presentato formale istanza di iscrizione) entro il 30 giugno 2019.

L'importo complessivo stanziato ammonta a € 273.879,85 di cui

  • € 123.879,85 per accogliere in emergenza vittime di violenza sole o con figli e figlie (importo massimo per ogni progetto € 15.000)
  • € 150.000 per accogliere vittime di violenza sole o con figli e figlie (importo massimo per ogni progetto € 20.000)

Le domande possono essere inoltrate fino alle ore 24.00 del 10/09/2019 attraverso l'invio della scansione della domanda, in formato PDF – PDF/A, da un indirizzo di PEC (Posta Elettronica Certificata) al seguente indirizzo PEC: 

famigliaediritti@cert.regione.piemonte.it

indicando nell’oggetto: 

“LR 4/2016. Richiesta finanziamenti di soluzioni di accoglienza I e II livello”

A1513B - Settore Politiche per le famiglia, minori e giovani, sostegno alle situazioni di fragilità sociale

Anna Ghioni – tel. 011/432-2277 – anna.ghioni@regione.piemonte.it

Approvazione del bando
Documento PDF - 649.02 KB
Rettifica per mero errore materiale
Documento PDF - 119.64 KB
Modello per istanza
Documento Word - 84 KB
Scheda informativa trattamento dati
Documento PDF - 65.89 KB