Contributo per la selezione ed il finanziamento dei progetti di miglioramento della qualità e delle condizioni morfologiche dei corpi idrici piemontesi

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Scaduto
Scadenza
Temi
Ambiente e Territorio
Rivolto a
Enti pubblici
Risorse
Risorse regionali

Procedura

Bando

Bando pubblico per la selezione dei progetti di riqualificazione dei corpi idrici piemontesi al sensi della DGR 48-8033 del 7/12/2018.

Il presente bando si propone l’obiettivo di finanziare interventi di riqualificazione dell’ecosistema fluviale e lacustre piemontese al fine  del mantenimento o recupero del buono stato di qualità delle acque superficiali e sotterranee, in conformità con i contenuti della pianificazione di settore distrettuale e regionale: il Piano di gestione del distretto idrografico del fiume Po (PdG Po‐2015) ed il Piano di tutela delle acque (PTA) identificano il reticolo significativo, le pressioni prevalenti, lo stato di qualità delle acque superficiali e sotterranee e le misure necessarie per il loro risanamento.

Le finalità degli interventi ammessi devono essere coerenti con quanto disposto all'art. 21 del regolamento regionale 15/R del 2004, che vincola la destinazione del finanziamento erogato con il presente bando alle attività regionali di attuazione del Piano di tutela delle acque.

Comuni, in forma singola o associata; Province; Città Metropolitana di Torino; Enti gestori delle aree naturali protette e aree Natura 2000, diversi dalla Regione Piemonte.

Somma totale stanziata per l’intero finanziamento pari ad € 3.300.000,00

Le domande devono essere presentate in modalità elettronica a partire dalla data di pubblicazione del bando  sul B.U.R.P. ed entro le ore 12 del 17 maggio 2019

Le domande devono essere inviate esclusivamente alla casella PEC territorio‐ambiente@cert.regione.piemonte.it, citando ad oggetto: “Programma di finanziamento PTA 2019”.

La domanda si intende presentata sulla base della “ricevuta di avvenuta consegna” rilasciata dal sistema di posta elettronica certificata.

La domanda deve essere predisposta nel formato elettronico pdf/A secondo lo schema allegato

Proroga dei termini per la trasmissione delle integrazioni

Tutela delle acque

dda1600000518_1040.pdf
Documento PDF - 283.99 KB