Contributo 2022 per attività di valorizzazione e promozione dei beni archivistici e bibliografici di interesse culturale. Enti privati e pubblici

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Aperto
Oggetto del bando
L.r. 11/2018 artt. 21 e 23. Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione di domanda di contributo, da parte di enti privati e pubblici, a sostegno di attività di Valorizzazione e promozione dei beni archivistici e bibliografici di interesse culturale per l’anno 2022
Domande dal
Scadenza
Temi
Cultura
Rivolto a
Enti pubblici
Terzo settore
Risorse
Risorse regionali

Procedura

Avviso

Obiettivo prioritario del seguente avviso è sostenere gli enti pubblici e privati che intendano attuare progetti per l’anno 2022 per la realizzazione di attività di Valorizzazione e promozione dei beni archivistici e bibliografici di interesse culturale. L’obiettivo è contribuire alla valorizzazione e promozione di tali beni, rafforzando le opportunità di fruizione culturale da parte della popolazione e favorendo la crescita e il radicamento delle iniziative e delle organizzazioni culturali.

Il presente avviso andrà a sostenere:

  • attività di promozione e comunicazione dei fondi archivistici e bibliografici di interesse culturale di proprietà dell’ente (attività di conoscenza e divulgazione, conferenze, laboratori didattici, mostre, sito web e social network, visite guidate, cicli di incontri, etc.);
  • manifestazioni, festival e rassegne;
  • progetti e attività volti a promuovere i beni archivistici e bibliografici di interesse culturale contribuendo alla loro conoscenza e conservazione;
  • trasloco di fondi archivistici e bibliografici di interesse culturale;
  • studi e ricerche relative a fondi archivistici e bibliografici di proprietà dell’ente.

    l contributo massimo assegnabile non potrà essere superiore al 50% delle spese complessive di progetto ritenute ammissibili, fermi restando il seguente tetto di contribuzione:

     

    Tetto massimo:

    Contributo massimo richiedibile e assegnabile Euro 20.000,00

    Possono partecipare:

    • enti locali singoli o associati;
    • pubbliche amministrazioni;
    • istituzioni culturali e formative;
    • enti e istituzioni religiose;
    • associazioni e fondazioni private e pubbliche;
    • altri enti che operano senza fine di lucro;
    • cooperative a mutualità prevalente senza fini di lucro.

    Euro 242.298,00 così ripartiti:

    • Euro 148.364,00 a favore di soggetti privati;
    • Euro 93.934,00 a favore di soggetti pubblici.

    Eventuali ulteriori risorse che dovessero rendersi disponibilisui capitoli di competenza andranno ad incrementare il budget destinato all’attuazione del presente avviso, nel rispetto delle percentuali definite.

    L’istanza deve essere presentata, a pena di inammissibilità, dal legale rappresentante o da suo delegato perentoriamente nel periodo decorrente dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte fino al 23 settembre 2022 esclusivamente tramite PEC (Posta Elettronica Certificata), all’indirizzo: culturcom@cert.regione.piemonte.it, seguendo le indicazioni dell’Avviso pubblico.

    L’istanza deve essere sottoscritta con una delle seguenti modalità di firma:

    • apposizione di firma digitale in formato .pdf con estensione .p7m (formato CADES)

    oppure

    •  per i soli soggetti privati: sottoscrizione in maniera autografa su supporto cartaceo, convertita in rappresentazione digitale con estensione .pdf e inviata unitamente alla rappresentazione digitale con estensione .pdf del documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore.

    L’istanza deve essere redatta utilizzando esclusivamente la modulistica predisposta dal Settore Promozione dei beni librari e archivistici, editoria e istituti culturali, disponibile sia in allegato all’avviso, sia scaricabile nella sezione "Altri allegati".

     

    Documenti da allegare alla domanda

    L’istanza, presentata sull’apposito modulo di domanda e bilancio Modello_Domanda 2022 (Allegato 1a), deve essere completa della seguente documentazione:

    1. relazione descrittiva dell’iniziativa oggetto dell’istanza, resa sul Modello Rel_2022 di cui all’allegato 1b (obbligatorio);
    2. breve curriculum del soggetto proponente e descrizione delle attività svolte (solo per soggetti privati in caso di prima istanza);
    3. se necessaria, per i progetti che prevedono un trasloco di beni archivistici e/o librari, richiesta di autorizzazione al trasloco inviata alla Soprintendenza archivistica e bibliografica del Piemonte e della Valle d’Aosta corredata dalla ricevuta di avvenuto invio;
    4. copia dell’atto costitutivo e dello statuto in vigore (obbligatorio per soggetti privati in caso di prima istanza sulla presente linea di finanziamento o in caso di variazioni intercorse allo statuto rispetto a quello già presentato);
    5. breve relazione sulle precedenti edizioni dell’iniziativa (in caso di prima istanza);
    6. se necessario, delega del Legale rappresentante al sostituto delegato alla firma della domanda e documento di identità in corso di validità del Legale rappresentante;
    7. copia della eventuale convenzione e/o accordo scritto di cui al punto 3.1 lettera c), che regolamenta la condivisione del progetto (in caso di co-realizzazione economica/gestionale del progetto con altri enti). In questo caso il legale rappresentante di ciascuno dei soggetti co-titolari del progetto e partner del soggetto capofila deve inoltre inviare il curriculum del soggetto co-titolare, con particolare riferimento all’ambito a cui attiene l’attività su cui verte l’istanza di contributo e compilare la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, resa su modulo Aut_2022 di cui all’allegato 1c, attestante la condivisione e/o coproduzione economica/gestionale e la presenza agli atti dell’ente rappresentato della documentazione di spesa riferita all’iniziativa condivisa con il capofila richiedente il contributo regionale e la visionabilità della medesima documentazione da parte della Regione Piemonte. Alla dichiarazione deve essere obbligatoriamente allegata copia del documento di identità, in corso di validità, del legale rappresentante di ciascuno dei soggetti co-titolari del progetto.
    8. in caso di firma autografa, scansione pdf di un documento di identità in corso di validità del legale rappresentante o suo delegato sottoscrittore della domanda di contributo.

      Settore Promozione dei beni librari e archivistici, editoria e istituti culturali

      Informazioni e chiarimenti sui contenuti dell’Avviso e le modalità di presentazione delle domande potranno essere richiesti al

      Settore Promozione dei beni librari e archivistici, editoria e istituti culturali

      Via Bertola 34 - 10122 Torino

       

      Modello Domanda 2022 Allegato 1a_0.doc
      Documento Word - 168 KB

      Relazione illustrativa del progetto oggetto dell'istanza, resa sul Modello

      Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà degli enti co-titolari del progetto