Contributi regionali per abbattere i costi dei finanziamenti

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Scaduto
Oggetto del bando
Piano Riparti Piemonte - Misura n. 170 - Iniziative per imprese e lavoratori autonomi.
Misura Emergenza Covid–19.

Domande dal
Temi
Sviluppo
Rivolto a
Imprese e liberi professionisti
Risorse
Risorse regionali

Procedura

Avviso di procedura presso Finpiemonte

Dalle ore 9.00 del 1° febbraio 2021 è disposta per i soli lavoratori autonomi, la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande. I lavoratori autonomi interessati ad usufruire del contributo regionale devono aver ottenuto un finanziamento da un intermediario finanziario, nel periodo compreso tra il 17 marzo e il 31 dicembre 2020 e per far fronte ad esigenze di liquidità.

Dal 27 gennaio 2021 non è invece più possibile per le imprese presentare le domande, causa esaurimento della dotazione finanziaria.

Il bando in oggetto è stato modificato in base alla D.D. 23 Dicembre 2020, n. 496 , al fine di allinearlo ai cambiamenti intervenuti con riferimento agli strumenti nazionali a sostegno dell'accesso al credito. In particolare si segnala che è ora previsto che i finanziamenti ammissibili siano di durata massima di 120 mesi; i finanziamenti, a fronte dei quali verrà erogato un importo fino a un massimo di 7.500 euro, devono connotarsi come nuovo credito connesso ad esigenze di liquidità, di importo fino a 500.000 euro per le imprese e 100.000 euro per i lavoratori autonomi. I prestiti da parte di banche, istituti e intermediari finanziari, devono essere  stati concessi a partire dal 17 marzo 2020  e fino al 31 dicembre 2020, e deve essere dichiarato  un calo di fatturato nel bimestre marzo/aprile 2020 di almeno il 30% rispetto allo stesso periodo del 2019 (questo elemento è automaticamente presunto per le imprese costituite nel 2019).

________________________________________________________________

I contributi di cui al presente bando sono finalizzati a supportare le micro, piccole, medie imprese e i lavoratori autonomi piemontesi (comprese anche le forme di autoimpiego di artigiani e commercianti senza dipendenti) nel sostenere i costi relativi ad ottenere finanziamenti bancari (o di altri intermediari finanziari) concessi a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19. Il sostegno regionale si concretizza in contributi a fondo perduto, finalizzati ad abbattere i costi del finanziamento. L'importo relativo è commisurato a quello del prestito che l’impresa o lavoratore autonomo ha ottenuto tramite il canale creditizio.

Dal 1° febbraio 2021 è disposta per i soli lavoratori autonomi la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande.

Micro, piccole e medie imprese e lavoratori autonomi, che dimostrino un calo di fatturato nel bimestre marzo/aprile 2020, pari o superiore al 30% rispetto allo stesso bimestre del 2019. Per le imprese avviate dopo il 1 gennaio 2019 il dato è automaticamente desunto.

 

La dotazione finanziaria iniziale è di Euro 18.219.150,00.

A1907A - Sistema universitario, diritto allo studio, ricerca e innovazione

A1502B - Politiche del lavoro

Informazioni e chiarimenti sui contenuti dello strumento e sulle modalità di presentazione delle domande potranno essere richiesti a Finpiemonte tramite il forum presente all’indirizzo www.finpiemonte.it/urp oppure chiamando il numero 011/57.17.777 dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:30 alle ore 12:30