Contributi a favore dei comuni per interventi rivolti al recupero beni confiscati

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Scaduto
Domande dal
Scadenza
Temi
Legalità
Rivolto a
Enti pubblici
Risorse
Risorse regionali

Procedura

Bando

Bando relativo all’erogazione ai Comuni di contributi volti a consentire il riutilizzo e la funzione sociale dei beni confiscati alle criminalità organizzate ed assegnati ai Comuni stessi (L.R. 14/2007 art. 7 l.a)

Comuni assegnatari di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata alla data di presentazione della domanda.

Sono altresì ammesse le domande dei Comuni che hanno in corso le procedure di assegnazione del bene, purchè le stesse si esauriscano entro 90 giorni dalla presentazione della domanda.

Il contributo è concedibile in misura non superiore al 50% delle spese ritenute ammissibili e comunque non potrà essere superiore ad € 50.000 per ciascun intervento. Copertura finanziaria del bando euro 150.000,00.

Le domande devono essere presentate, pena inammissibilità, dal legale rappresentante dell’Ente perentoriamente nel periodo decorrente dal giorno successivo alla pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte (pubblicato il 16 agosto 2018) e fino alle 12 del 28 settembre 2018, esclusivamente tramite PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo gabinettopresidenza-giunta@cert.regione.piemonte.it con una delle seguenti modalità:

oppure

-     sottoscrizione autografata su supporto cartaceo, convertita in rappresentazione digitale con estensione pdf ed inviata unitamente alla copia del documento di identità del legale rappresentante, in corso di validità (sempre in formato pdf).

  • Nell’oggetto di posta elettronica certificata deve essere indicato il riferimento: (Comune richiedente) – bando contributi beni confiscati L.R. 14/2007 art. 7. l.a
  • Il Comune richiedente il contributo deve essere titolare della casella di posta elettronica certificata utilizzata per l’invio della domanda
  • La domanda deve esssere redatta utilizzando il fac simile predisposto dalla Direzione Gabinetto della Giunta regionale allegato al bando e disponibile sul sito.

Le domande presentate al di fuori del periodo specificato, mancanti di firma sulla domanda stessa o con documentazione incompleta o che no utilizzino il fac simile previsto dal bando, non potranno essere ammesse alla fase di valutazione e saranno escluse. 

Direzione Gabinetto della Presidenza della Giunta Regionale 

Piazza Castello, 165 - Torino

Determinazione Dirigenziale n 186 del 2018
Documento PDF - 156.25 KB
Bando beni confiscati 2018
Documento PDF - 232.74 KB
Fac simile Domanda
Documento Word - 41 KB
TABELLA spese ammissibili e cofinanziamento.xls
application/vnd.ms-excel - 24.5 KB