Bando Piattaforma Tecnologica Bioeconomia

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Esito
Oggetto del bando
Bando approvato con Determina n. 247 del 14/06/2018 , successivamente modificata con determina n. 286 del 06/07/2018. Parziali rettifiche con determina dirigenziale n. 327 del 27/07/2018 . Ulteriori integrazioni con determina n. 393 del 20/09/2018. Termine per la presentazione delle istanze prorogato con determina n. 416 del 27 settembre 2018.

I settori/ambiti tecnologici per i quali possono essere attivate le proposte di candidatura nel bando, sono stati individuati con la DGR 46-6238 del 22/12/2017. Si tratta dei settori in cui il livello scientifico e di specializzazione industriale piemontese raggiunge punte di riconosciuta eccellenza a livello internazionale: AGROALIMENTARE, CHIMICA VERDE/CLEANTECH, ECONOMIA CIRCOLARE.
Temi
Sviluppo
Rivolto a
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Risorse
FESR

Procedura

Bando

In conformità con lo schema già utilizzato per le precedenti PIATTAFORME TECNOLOGICHE della Regione Piemonte, nell’ambito dell’Azione I.1b.2.2. (FABBRICA INTELLIGENTE e SALUTE e BENESSERE),  i progetti di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale che con il bando Regione Piemonte intende finanziare, nella forma di contributo alla spesa, dovranno promuovere lo sviluppo di soluzioni innovative con gli obiettivi prioritari di:

a) sostenere la ricerca industriale e l’innovazione nelle tecnologie;

b) favorire la collaborazione tra imprese e il sistema della ricerca per l'elaborazione di progetti nel settore della cosiddetta “Bioeconomia”;

c) favorire la partecipazione di soggetti di provenienza settoriale eterogenea al fine di garantire, oltre ad una risposta di rafforzamento della ricerca e dell’innovazione nei rispettivi ambiti, l’integrazione dei temi finalizzata alla realizzazione di progettualità attinenti all’ECONOMIA CIRCOLARE;

d) agevolare lo scambio di conoscenze e competenze tra imprese, organismi di ricerca ed incentivare la creazione di aggregazioni;

e) favorire le ricadute sul territorio anche in termini di crescita dell'occupazione e della competitività del sistema produttivo piemontese;

f) incrementare la formazione di nuovi ricercatori industriali nei campi della cosiddetta Bioeconomia, attraverso la sperimentazione di progetti di Apprendistato in alta formazione e ricerca.

L’iniziativa è rivolta a raggruppamenti e aggregazioni di piccole e medie imprese, grandi imprese, organismi di ricerca pubblici o privati del Piemonte che, sul territorio piemontese, intendano sviluppare in forma collaborativa, progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale sul tema della BIOECONOMIA, nei settori della “Chimica Verde/Cleantech”, dell’“Agroalimentare” e della loro intersezione secondo l’approccio cosidetto di ’”Economia Circolare”. Considerato il carattere multidisciplinare e multisettoriale degli ambiti che caratterizzano tali temi dell’innovazione, al Bando potranno partecipare imprese e soggetti con sede destinataria dell’investimento avente codice ATECO 2007 primario compreso tra quelli riportati nell’Allegato 1 al Bando (cfr. 5.2.3) purché, in corso di verifica dei contenuti delle proposte progettuali, i singoli apporti risultino strettamente coerenti con le finalità e gli obiettivi della Piattaforma Tecnologica.

€ 40.000.000

Le domande di ammissione all’agevolazione devono essere compilate da parte di ciascun soggetto del partenariato mediante elaborazione della domanda di finanziamento generata dalla procedura, e successivo upload della domanda stessa firmata digitalmente, unitamente al PROGETTO DEFINITIVO o di DETTAGLIO (in un’unica fase) e agli allegati, componenti il dossier di candidatura.
La documentazione prodotta si riassume nei seguenti elaborati:

1. Domanda telematica in formato pdf firmata digitalmente (rivolto a ciascun partner);
2. PROGETTO DEFINITIVO o di DETTAGLIO (rivolto al capofila);
3. Copia di marca da bollo (16,00€ per ciascun partner coinvolto); Ciascun proponente dovrà adempiere agli obblighi relativi all’imposta di bollo (pari a € 16,00 ai sensi di legge, (salvo successive modificazioni) mediante:
- annullamento e conservazione in originale di 1 marca da bollo per ciascun proponente presso la sede dell’impresa;
- inoltro, in allegato alla documentazione di progetto, di scansione della marca da bollo annullata dalla quale si evinca il numero identificativo (seriale);

- dichiarazione che la marca da bollo in questione non è stata utilizzata né sarà utilizzata per qualsiasi altro adempimento;

4. Atto (o schema) di costituzione dell’associazione/consorzio ecc. incluso l’accordo tra tutti i partner del progetto per la gestione dei diritti di proprietà industriale sui risultati derivanti dalle attività di RSI (rivolto al capofila);
5. Dichiarazione ai sensi della giurisprudenza “Deggendorf” (rivolto ai partner che dichiarino di partecipare al progetto con attività di tipo economico) ;
6. Dichiarazione relativa all’antimafia (rivolto ai partner/imprese che richiedano un contributo superiore a 150.000 euro)
7. Piano economico generale di progetto in formato pdf (rivolto al Capofila);
8. Altro materiale ritenuto utile.

 

A1907A - Sistema universitario, diritto allo studio, ricerca e innovazione