Avviso pubblico di finanziamento 2021-2023 per la presentazione di istanza per l’iscrizione nella tabella degli enti, istituti, fondazioni e associazioni di rilievo regionale e per l’assegnazione del contributo regionale

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Scaduto
Oggetto del bando
Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione di istanza per l’iscrizione nella tabella degli enti, istituti, fondazioni e associazioni di rilievo regionale e per l’assegnazione del contributo regionale per il triennio 2021-2023
Domande dal
Scadenza
Temi
Cultura
Rivolto a
Terzo settore
Risorse
Risorse regionali

Procedura

Avviso

Obiettivo del finanziamento è sostenere e valorizzare il patrimonio culturale degli enti, degli istituti, delle fondazioni e delle associazioni iscritti nella tabella triennale, attraverso il sostegno al funzionamento ordinario dell’ente e delle sue attività.

I soggetti privati che intendono presentare istanza di iscrizione nella tabella degli enti, istituti, fondazioni e associazioni di rilievo regionale devono avere tutti i seguenti requisiti:

a) aver svolto servizi e attività di rilevante valore scientifico e culturale da almeno tre anni; per gli enti, gli istituti, le fondazioni e le associazioni derivanti da fusioni e accorpamenti, il requisito dei tre anni deve essere posseduto da almeno uno dei soggetti;

b) provvedere alla conservazione e alla valorizzazione del proprio patrimonio e delle attrezzature idonee allo svolgimento della propria attività presso una sede adeguata;

c) possedere, conservare e valorizzare patrimoni bibliografici o archivistici e documentali;

d) garantire una ampia utenza alle iniziative intraprese e assicurare l’accessibilità pubblica al patrimonio posseduto e ai servizi culturali offerti.

Inoltre:

  • - garantire libertà e gratuità di accesso al patrimonio posseduto, libertà di consultazione dello stesso senza restrizioni, salvo quelle motivate da esigenze di tutela. Qualora tale requisito non sia garantito al momento della presentazione della domanda per l’accesso all’avviso pubblico, l’ente è tenuto a provvedere in tal senso, anche modificando i propri regolamenti entro un anno dall’ammissione al contributo regionale;
  • - essere in possesso del riconoscimento di personalità giuridica di diritto privato o statale o regionale (comprovata tramite l’iscrizione al registro provvisorio delle persone giuridiche). In alternativa, occorre dimostrare di aver avviato la richiesta per l’ottenimento del suddetto riconoscimento.

Euro 2.800.000

L'istanza deve essere presentata, a pena di inammissibilità, dal legale rappresentante o da suo delegato, perentoriamente nel periodo decorrente dal giorno della pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte fino al 23 settembre 2021 esclusivamente tramite PEC (Posta Elettronica Certificata), all’indirizzo

culturcom@cert.regione.piemonte.it

con una delle seguenti modalità:

  • apposizione di firma digitale in formato CADES .p7m
  • oppure sottoscrizione in maniera autografa su supporto cartaceo, convertita in rappresentazione digitale con estensione .pdf e inviata unitamente alla copia del documento d’identità del legale rappresentante in corso di validità (sempre in formato .pdf).


Nell’oggetto del messaggio di posta elettronica certificata, deve essere indicato il riferimento: (Denominazione del soggetto richiedente) - Avviso pubblico di finanziamento L.R. 11/2018 art. 26 Istituti culturali di rilievo regionale

Documenti da allegare alla domanda:

L’istanza presentata sull’apposito modulo di domanda (Allegato 1a) deve essere completa della seguente documentazione, firmata ove richiesto:

  1. dichiarazione dell’Ente (resa ai sensi dell’art. 47 del DPR. N. 445/2000) in merito alla sussistenza dei requisiti richiesti per la partecipazione alla selezione (resa sul Modulo Requisiti (Allegato 1b) in riferimento alle attività svolte nell’anno 2019;
  2. programma di attività previste per l’anno 2021;
  3. relazione sulle finalità dell’Ente, sottoscritta dal legale rappresentante o suo delegato (lunghezza massima 2 pagine);
  4. relazione sulle attività svolte dall’Ente nell’ultimo triennio 2018-2019-2020, sottoscritta dal legale rappresentante o suo delegato (lunghezza massima 3 pagine);
  5. relazione sul patrimonio posseduto dall’Ente, che descriva la tipologia di fondi bibliografici e archivistici posseduti e la loro composizione (lunghezza massima 2 pagine);
  6. ultimo bilancio consuntivo del soggetto richiedente (se corposo in forma di estratto), approvato dall’organo competente a norma di statuto e firmato, corredato dal relativo verbale di approvazione firmato;
  7. copia dell’atto costitutivo e dello statuto in vigore (qualora non siano già agli atti del Settore Promozione dei Beni Librari e Archivistici, Editoria e Istituti culturali e/o siano variati);
  8. documentazione relativa al riconoscimento di personalità giuridica (decreto prefettizio, determinazione regionale di iscrizione nel registro regionale delle persone giuridiche, etc.) o, in alternativa, richiesta inviata per ottenere il riconoscimento della personalità giuridica;
  9. in caso di firma autografa, copia del documento di identità in corso di validità del legale rappresentante sottoscrittore della istanza;
  10. .se necessario, delega del legale rappresentante al suo sostituto delegato alla firma dell’istanza e documento di identità in corso di validità del legale rappresentante.

Settore Promozione dei Beni librari e archivistici, Editoria e Istituti culturali

Maria Prano - tel. 011.432.3599 - maria.prano@regione.piemonte.it

Paola Ganio Vecchiolino – tel. 011.432.5175 – paola.ganiovecchilino@regione.piemonte.it

Irene Scarfone – tel. 011.432.5283 – irene.scarfone@regione.piemonte.it