Agevolazioni per la partecipazione delle imprese artigiane piemontesi a Terra Madre Salone del Gusto 2022

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Scaduto
Oggetto del bando
La Regione Piemonte concede alle imprese artigiane piemontesi un'agevolazione per la partecipazione alla manifestazione Terra Madre Salone del Gusto (Parco Dora - Torino, 22 - 26 settembre).
Domande dal
Scadenza
Temi
Sviluppo
Rivolto a
Imprese e liberi professionisti
Risorse
Risorse regionali

Procedura

Bando

La Manifestazione Terra Madre Salone del Gusto è una mostra mercato di evento mondiale che si propone quale momento di educazione al gusto del consumatore e di promozione delle produzioni agroalimentari ed enogastronomiche di qualità.

L’evento, che si tiene all’aperto al Parco Dora a Torino, da giovedì 22 a lunedì 26 settembre 2022, ospiterà il Mercato dei produttori italiani e internazionali che producono secondo i principi del buono, pulito e giusto e un ricco programma di eventi e spazi espositivi che metteranno in luce come il cibo possa essere una preziosa occasione di rigenerazione, tema portante di questa edizione.

L’Ente organizzatore della manifestazione, Slow Food Promozione srl Società Benefit, ha l’esclusiva titolarità ad organizzare e gestire la manifestazione Terra Madre Salone del Gusto.

La Regione Piemonte ha stipulato con Slow Food Promozione apposito contratto per l’abbattimento dei costi di partecipazione delle imprese artigiane piemontesi, aventi i requisiti di cui al presente bando, in attuazione della DGR n. 27-5250 del 21 giugno 2022.

L’agevolazione regionale consiste nell’abbattimento del costo di partecipazione delle imprese artigiane piemontesi alla manifestazione Terra Madre Salone del Gusto 2022, in particolare del costo del plateatico, nella misura stabilita dalla DGR n. 27-5250 del 21 giugno 2022, come segue: Euro 1.200,00 (oneri fiscali esclusi) per stand a partire da 9 mq. Lo sconto applicato sarà il medesimo per le differenti tipologie di stand (ad es. bancarella, bancarella birra, ministand).

Può essere riconosciuta una sola agevolazione regionale per impresa.

Slow Food Promozione collabora con la Regione Piemonte nella gestione del presente bando, ricevendo le domande di agevolazione regionale presentate dalle imprese artigiane che si sono iscritte a Terra Madre Salone del Gusto 2022, verificando la regolarità formale delle istanze, la conformità rispetto a quanto richiesto dal bando e trasmettendo al Settore Artigianato l’elenco delle imprese, secondo il criterio cronologico di ricevimento della domanda di agevolazione.

Per maggiori informazioni consulta il bando, la scheda informativa e le FAQ.

 

PROCEDURA PER LA CONCESSIONE DELL'AGEVOLAZIONE

Slow Food Promozione:

  • riceve le domande delle imprese artigiane di agevolazione regionale come indicato al punto C.1 del bando, trasmesse via PEC all’indirizzo: sfpromozionesrl@legalmail.it;
  • verifica la regolarità formale della domanda e la sua conformità rispetto a quanto richiesto dal bando; i requisiti previsti al punto A.4. saranno verificati dal Settore regionale Artigianato;
  • può richiedere, tramite posta elettronica certificata (PEC), chiarimenti e integrazioni che si rendessero necessari per l’istruttoria;
  • trasmette alla Regione Piemonte, entro il 10 agosto 2022, l’elenco delle imprese artigiane che hanno presentato domanda di agevolazione regionale secondo il criterio cronologico di ricevimento delle domande (fa fede la data e ora di invio della PEC di trasmissione della domanda).

Regione Piemonte approva con provvedimento l’elenco delle imprese artigiane piemontesi beneficiarie dell’agevolazione regionale per la partecipazione a Terra Madre Salone del Gusto 2022 in conformità alle risultanze dell’istruttoria effettuata da Slow Food Promozione.

Slow Food Promozione comunica all’impresa beneficiaria di agevolazione regionale, tramite posta elettronica certificata, l’esito della domanda, richiedendo il pagamento del saldo decurtato dell’agevolazione regionale. L’elenco delle imprese artigiane beneficiarie dell’agevolazione regionale sarà consultabile anche sul sito istituzionale della Regione Piemonte: https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sviluppo/artigianato.

Entro 15 giorni dalla ricezione della comunicazione dell’esito della domanda di agevolazione le imprese beneficiarie possono comunicare la mancata accettazione dell’agevolazione, tramite PEC a Slow Food Promozione al seguente indirizzo: sfpromozionesrl@legalmail.it.

Slow Food Promozione provvede a comunicare la stessa alla Regione Piemonte.

La partecipazione delle imprese artigiane piemontesi a Terra Madre Salone del Gusto 2022 è subordinata alle specifiche condizioni di ammissione previste dal regolamento generale della manifestazione (pubblicato sul sito: https://2022.terramadresalondedelgusto.com/così-scegliamo-i-produttori). In particolare l’Ente organizzatore ammette a partecipare, all’atto dell’iscrizione, le imprese artigiane del settore effettuando una verifica preliminare sul possesso dei requisiti previsti dal regolamento, ammettendo unicamente le imprese ritenute idonee.

Possono presentare domanda per l’agevolazione regionale le imprese artigiane piemontesi in possesso dei seguenti requisiti al momento di presentazione della domanda:

  • annotazione della qualifica di impresa artigiana nel registro imprese delle CCIAA del Piemonte con sede operativa attiva in Piemonte;
  • che svolgano attività prevalente (codice ATECO 2007) in tutti i settori ammessi dal regolamento “De minimis” e non rientranti pertanto nelle attività economiche escluse o ammesse con le limitazioni in base al Regolamento (CE) n. 1407/2013 “De minimis”;
  • che non siano soggette a procedure concorsuali e non siano in stato di insolvenza dichiarato secondo la normativa in vigore;
  • che siano in regola con i versamenti contributivi e previdenziali (DURC).

La dotazione finanziaria del presente bando è pari a € 95.000,00 oneri fiscali inclusi.

La domanda di agevolazione regionale per la partecipazione a Terra Madre Salone del Gusto 2022 viene presentata dalle imprese artigiane piemontesi compilando il modulo di cui all'allegato B-Domanda al presente bando, reperibile e scaricabile dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte sul sito istituzionale della Regione Piemonte: www.regione.piemonte.it/web/temi/sviluppo/artigianato.

La domanda di agevolazione va trasmessa dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte ed entro le ore 18.00 del 5 agosto 2022, via PEC a: sfpromozionesrl@legalmail.it.

La domanda deve essere sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa artigiana e corredata da copia del documento di identità del sottoscrittore, a pena di inammissibilità della domanda stessa.

La domanda è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo di euro 16,00 ai sensi del DPR 642/1972. Nella domanda viene dichiarato il numero identificativo (seriale) della marca da bollo apposta sulla domanda, annullata e conservata presso l’impresa.

Nella domanda l’impresa dichiara ai sensi del DPR 445/2000 i propri elementi identificativi e quanto segue:

  • l’annotazione della qualifica di impresa artigiana nel registro imprese della CCIAA del Piemonte con sede operativa attiva in Piemonte;
  • di svolgere attività prevalente (codice ATECO 2007) nei settori ammessi dal regolamento UE n. 1407/2013 “De minimis” e di non rientrare pertanto nei casi di esclusione dall’applicazione del Regolamento medesimo;
  • di non essere soggetta a procedure concorsuali e di non essere in stato di insolvenza dichiarato secondo la normativa in vigore;
  • di essere in regola con i versamenti contributivi e previdenziali (DURC);
  • l’assolvimento dell’imposta di bollo di cui al punto C.4 del bando.

L’agevolazione è soggetta a decadenza qualora le dichiarazioni rese risultino false.

L’impresa indica nella domanda un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) valido per le comunicazioni inerenti al bando.

Alla domanda devono essere allegati, a pena di inammissibilità della domanda stessa:

  • copia del documento di identità del legale rappresentante che ha sottoscritto la domanda;
  • la ricevuta del versamento della quota di acconto alla partecipazione alla fiera di Euro 500,00 + IVA da versare a Slow Food Promozione.

Settore Artigianato

Direzione Competitività del Sistema regionale

Slow Food Promozione

Simona Piasentin    e-mail: s.piasentin@slowfood.it        cellulare: +39.348.00.68.495