Agevolazioni per la partecipazione delle imprese artigiane piemontesi a Restructura 2022

Tipologia di contenuto
Contributi e finanziamenti
Stato
Aperto
Oggetto del bando
La Regione concede alle imprese artigiane piemontesi un'agevolazione per la partecipazione alla manifestazione Restructura (Torino - Pad. 3 - Lingotto Fiere, 17 - 19 novembre 2022)
Domande dal
Scadenza
Temi
Sviluppo
Rivolto a
Imprese e liberi professionisti
Risorse
Risorse regionali

Procedura

Bando

La manifestazione "Restructura" è evento di rilevanza nell’area del Nord-Ovest, per coloro che si occupano di riqualificazione, recupero e ristrutturazione edilizia. Rappresenta un’interessante opportunità per le aziende fornendo loro la possibilità di rafforzare la rete di clienti e ampliare il proprio mercato di vendita attraverso i contatti che si possono creare al suo interno tra le aziende leader del settore e i professionisti del settore, unitamente al pubblico dei visitatori della fiera.

L’agevolazione regionale consiste nell’abbattimento del costo di partecipazione delle imprese artigiane piemontesi alla manifestazione Restructura 2022, in particolare del costo del plateatico, nella misura stabilita dalla DGR n. 27-5250 del 21 giugno 2022, come segue: Euro 1.500,00 (oneri fiscali esclusi) per stand a partire da 12 mq.

Il bando viene gestito mediante collaborazione con GL Events Italia Spa.

Può essere riconosciuta una sola agevolazione regionale per impresa.

Consulta le FAQ.

La partecipazione delle imprese artigiane piemontesi a Restructura 2022 è subordinata alle specifiche condizioni di ammissione previste dal regolamento generale della manifestazione (pubblicato sul sito: https://www.restructura.com). In particolare l’Ente organizzatore ammette a partecipare, all’atto dell’iscrizione, le imprese artigiane del settore edile e artistico, produttrici di materiali edili, artistici, strutturali, servizi, applicazioni (per l’elenco completo si rimanda al seguente link https://service.lingottofiere.it).

Possono presentare domanda per l’agevolazione regionale le imprese artigiane piemontesi in possesso dei seguenti requisiti al momento di presentazione della domanda:

a) annotazione della qualifica di impresa artigiana nel registro imprese delle CCIAA del Piemonte con sede operativa attiva in Piemonte;

b) che svolgano attività prevalente (codice ATECO 2007) in tutti i settori ammessi dal regolamento “De minimis” e non rientranti pertanto nelle attività economiche escluse o ammesse con le limitazioni in base al Regolamento (CE) n. 1407/2013 “De minimis”;

c) che non siano soggette a procedure concorsuali e non siano in stato di insolvenza dichiarato secondo la normativa in vigore;

d) che siano in regola con i versamenti contributivi e previdenziali (DURC).

La dotazione finanziaria del presente bando è pari a € 95.000,00 oneri fiscali inclusi.

Il presente bando regionale viene gestito in collaborazione con GL Events Italia Spa che, in attuazione di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 27-5250 del 21 giugno 2022, riceve le domande di agevolazione per la partecipazione a Restructura trasmesse dalle imprese artigiane, verifica la regolarità formale e la conformità rispetto a quanto richiesto dal presente bando, trasmette al Settore regionale Artigianato l’elenco delle imprese richiedenti secondo il criterio cronologico di ricezione delle domande; pratica l’abbattimento del costo alle imprese in conformità al provvedimento del Settore Artigianato di approvazione dell’elenco delle imprese beneficiarie.

La domanda di agevolazione regionale per la partecipazione ad Restructura 2022 viene presentata dalle imprese artigiane piemontesi compilando il modulo di cui all'allegato B -Domanda.

La domanda di agevolazione può essere trasmessa dalle ore 9.00 dell’ 8 luglio e entro le ore 18.00 del 14 ottobre 2022 via PEC a: gleventsitalia.commerciale@pecsoci.ui.torino.it

La domanda deve essere sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa artigiana e corredata da copia del documento di identità del sottoscrittore, a pena di inammissibilità della domanda stessa.

La domanda è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo di euro 16,00 ai sensi del DPR 642/1972. Nella domanda viene dichiarato il numero identificativo (seriale) della marca da bollo apposta sulla domanda, annullata e conservata presso l’impresa.

Nella domanda l’impresa dichiara ai sensi del DPR 445/2000 i propri elementi identificativi e quanto segue:

  • l’annotazione della qualifica di impresa artigiana nel registro imprese della CCIAA del Piemonte con sede operativa 
  • attiva in Piemonte;
  • di svolgere attività prevalente (codice ATECO 2007) nei settori ammessi dal regolamento UE n. 1407/2013 “De minimis” e di non rientrare pertanto nei casi di esclusione dall’applicazione del Regolamento medesimo;
  • di non essere soggetta a procedure concorsuali e di non essere in stato di insolvenza dichiarato secondo la normativa in vigore;
  • di essere in regola con i versamenti contributivi e previdenziali (DURC);
  • l’assolvimento dell’imposta di bollo di cui al punto C.1.4.

L’agevolazione è soggetta a decadenza qualora le dichiarazioni rese risultino false.

L’impresa indica nella domanda un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) valido per le comunicazioni inerenti al bando.

Alla domanda devono essere allegati, a pena di inammissibilità della domanda stessa:

  • copia del documento di identità del legale rappresentante che ha sottoscritto la domanda;
  • la ricevuta del versamento della quota di acconto alla partecipazione alla fiera di Euro 122,00 (€ 100,00 + IVA 22%) versata a GL events Italia S.p.A.

Settore Artigianato

Direzione Competitività del Sistema regionale

GL events Italia S.p.A.

luciana.dezotti@lingottofiere.it - Tel. 011 6644220