Finanziamento

Scade: 31 lug 2017
Archiviato

Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione di domande di contributo per interventi di recupero e restauro del patrimonio artistico-culturale dei luoghi della Lotta di Liberazione in Piemonte (L.R. 41/1985)

Sono finanziabili interventi di sistemazione, restauro e recupero di aree, monumenti e immobili già esistenti, legati a luoghi che furono teatro degli episodi più significativi della Lotta di Liberazione in, Piemonte. Dette aree e immobili devono essere destinati ad uso pubblico.
Sono escluse le attività di valorizzazione, quali a titolo esemplificativo non esaustivo attività di comunicazione, didattica, mostre, gestione.
La domanda di contributo per l’anno 2017 va presentata entro e non oltre il 31 luglio 2017.

Materia: 
Cultura
Soggetti beneficiari: 

Enti locali,enti, fondazioni, istituti e associazioni culturali e soggetti ad essi assimilabili, ivi comprese organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) aventi titolo ad operare sul bene oggetto della richiesta di contributo, garantendone la pubblica fruizione.

Tipologia finanziamento: 
Fondi regionali
Pubblicazione: 
7 Lug 2017
Data pubblicazione BURP: 
6 Lug 2017
Note: 

La Legge regionale n. 41/1985 valorizza il luoghi che furono teatro degli episodi più significativi della Lotta di Liberazione in Piemonte attraverso erogazioni di contributi per sistemazioni di aree, monumenti e immobili già esistenti e di uso pubblico, aventi valore di testimonianza storica.

Note presentazione domande: 

L’istanza deve essere presentata, a pena di inammissibilità, dal legale rappresentante perentoriamente nel periodo decorrente dal giorno successivo alla pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte e fino al 31 luglio 2017 tramite PEC (Posta Elettronica Certificata), all’indirizzo
 culturaturismosport@cert.regione.piemonte.it con una delle seguenti modalità:
- apposizione di firma digitale (in formato .pdf con estensione p7m)
oppure
- sottoscrizione in maniera autografa su supporto cartaceo, convertita in rappresentazione digitale con estensione .pdf e inviata unitamente alla copia del documento d’identità del legale rappresentante in corso di validità (sempre in formato .pdf)

Nell’oggetto del messaggio di posta elettronica certificata deve essere indicato il riferimento: (nome soggetto richiedente) – Avviso – L.R. n. 41/1985 – interventi di recupero e restauro per l’anno 2017.
Il soggetto richiedente il contributo deve essere il titolare della casella di Posta Elettronica Certificata utilizzata per l’invio dell’istanza.
In via eccezionale, gli Enti o le associazioni no profit che non dispongano ancora della casella di Posta Elettronica Certificata possono inviare l’istanza a firma del legale rappresentante, con copia del documento d’identità in corso di validità e i documenti correlati in forma cartacea tramite Raccomandata A/R all’indirizzo Regione Piemonte – Direzione Promozione della Cultura, del Turismo e dello Sport – Settore Valorizzazione del Patrimonio Culturale, Musei e siti Unesco – via Bertola 34 – 10122 TORINO. La busta deve recare la seguente dicitura: “Avviso – L.R. n. 41/1985 – interventi di recupero e restauro per l’anno 2017”.
Nel caso di invio a mezzo posta, ai fini del rispetto del termine di scadenza, farà fede la data del timbro dell’Ufficio postale accettante. L’Amministrazione non assume responsabilità per eventuali disguidi postali o disguidi comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito, o a forza maggiore. Non è ammessa la consegna di istanze a mano presso gli uffici regionali.
Sia nel caso di invio con PEC, sia con Raccomandata A/R, l’istanza deve essere redatta utilizzando esclusivamente la modulistica predisposta dal Settore Valorizzazione del Patrimonio Culturale, Musei e Siti Unesco.
I soggetti richiedenti che abbiano eventualmente già presentato istanza di contributo ai sensi della L.R. 41/1985, anche recentemente, devono obbligatoriamente reiterarla secondo le modalità stabilite con il presente avviso.

Importo in €: 
€ 50.000,00. Attualmente la somma è disponibile nella misura del 50% e pertanto è di € 12.500,00 per gli enti locali e di € 12.500,00 per enti no profit, incrementabili nel corso dell’anno con le somme già stanziate di pari importo
Contatti: 

Laura Carli – telefono 011 432 4744 –email laura.carli@regione.piemonte.it

Tiziana Baiocco – telefono 011 432 3860 –email tiziana.baiocco@regione.piemonte.it

Struttura di riferimento: 
A2002A - VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE, MUSEI E SITI UNESCO

Si segnala che il testo dei provvedimenti pubblicati nel sito non ha valore ufficiale per il quale si rinvia al Bollettino Ufficiale della Regione.